DIVERTITI E GUADAGNA,
MENTRE AIUTI L'AMBIENTE.

Nasce Appcycle, la community per chi ha scelto di darsi un'opportunità con il riuso creativo.

Guarda il tutorial.

Iscriviti alla newsletter per essere il primo a sapere la data di partenza del progetto ed avere notizie esclusive. Non facciamo spam.
Privacy Policy

I Vantaggi di Appcycle

Per te

più spazio in casa, senza dover buttare quello che non usi più.

Per la comunità

più socialità, favorita da divertimento, creatività e condivisione.

Per l’economia

più guadagni con lo shop online: qui potrai vendere le tue creazioni, realizzate partendo da potenziale materiale di scarto.

Per l’ambiente

meno rifiuti da smaltire attraverso processi chimici inquinanti e conseguente diminuzione delle emissioni di Co2.

Dona

Metti a disposizione di artigiani, artisti e creativi gli oggetti che non usi più e loro verranno a prenderli.

Ricrea

Inserisci le tue autoproduzioni in vendita, se ne hai bisogno puoi anche scegliere il materiale messo a disposizione dai nostri donatori.

Shop

Acquista i prodotti che cerchi ma realizzati con materiale di recupero.

Dicono di noi…

Loro hanno già aderito, cosa aspetti a farlo anche tu? Contattaci.

"Il progetto Appcycle pone le basi per la valorizzazione del riutilizzo degli oggetti come pratica comune, tessendo una rete tra creatori di opere incentrate sul riuso e fruitori. Appcycle rende attivi gli artigiani, che potranno contare su una piattaforma dedicata, in grado di semplificare tutta la fase di vendita. I cittadini entreranno, poi, a far parte direttamente del processo di riconversione di un oggetto, da quando si definisce “rifiuto”, fino alla sua seconda vita. Quindi, sia da un punto di vista di agevolazioni apportate al metodo di lavoro, sia da un punto di vista etico, No-Dump non può che sostenere Appcyle."

"Era inevitabile per un’associazione come la nostra non dimostrare interesse per un progetto così importante, sostenibile e educativo, la cosa che ci ha colpito in particolare è stata questa voglia di ri-partire con gli scarti della società e tanta passione e entusiasmo, formula vincente di ogni rivoluzione che nasce dal basso… Il progetto Appcycle lo consideriamo un punto di partenza per lo sviluppo di una nuova coscienza collettiva basata sul riuso in tutte le sue mille sfaccettature."

"Il problema che spera di contrastare, se non di risolvere, Appcycle è lo spreco di risorse. Un futuro sostenibile passa attraverso il riutilizzo, ancor prima del riciclo, in un’ottica economica nella quale lo stesso risparmio diventa guadagno…”
Leggi l’articolo completo

"Il progetto Appcycle risulta perfettamente coerente con gli intenti della nostra Cooperativa e, grazie a quella che sarà la sua piattaforma virtuale, offrirà un contributo necessario al potenziamento e al coordinamento delle realtà esistenti, fornendo quella visibilità e capacità di fare rete necessarie alla diffusione di un modello di crescita sostenibile."

"Il progetto Appcycle si integra virtuosamente con la nostra filosofia: gli obiettivi glocalizzanti da cui è caratterizzato, rappresentano la forza propulsiva della diffusione di una cultura che ha a cuore l’etica ambientale e il diritto alla cittadinanza. La questione dei rifiuti zero richiede contesti ed ambienti in grado di promuoverla: con Appcycle si realizza, per noi, un matrimonio d’intenti fertile come il riuso degli oggetti destinati alla spazzatura con cui la band produce musica e arte. Ci servono sogni e sognatori, qui ci sono entrambi!"

"Noi della Cooperativa Atelier riteniamo il progetto "Appcycle" un'ottima iniziativa di sensibilizzazione, verso il riuso dei rifiuti in chiave artistico/artigianale attraverso il recupero di manualità, creatività e ingegno personali. La possibilità di mettere in contatto chi produce materiale di scarto e chi ha le capacità di riutilizzarlo consentirà di attivare buone pratiche all'interno della popolazione, di diminuire i rifiuti conferiti alle discariche e di creare una rete tra i vari operatori del riuso, rafforzandone e migliorandone la visibilità"

"Sosteniamo il progetto Appcycle perchè riteniamo essenziale offrire occasioni di visibilità e di crescita professionale agli artigiani, alle piccole aziende e studi professionali di giovani che, sfruttando il proprio ingegno e la propria formazione, creano piccole linee di prodotti. Ne seguono direttamente la produzione e collaborano alla costruzione di una rete di contatti attraverso le nuove tecnologie. Sosteniamo Appcycle perchè promuove la cultura del "fatto a mano" e la pratica del riuso, sempre più fonte d’ispirazione e contaminazione artistica. Così il consumo consapevole e alternativo crea un vero e proprio network."

"Redolab sostiene Appcycle, perché è un progetto sensato e necessario. Lavorando nell'artigianato di riutilizzo, abbiamo sempre bisogno di intercettare le grandi quantità di materiale di scarto in circolazione. Ma come trovarlo in una società che lo considera solo spazzatura? Tutto si trasforma, nulla si distrugge. La natura insegna. Questa idea ci ha subito conquistato e stimolato anche per la sua valenza educativa perché aiuta le persone a passare da una logica di consumismo sfrenato, ad una logica di sostenibilità e rispetto per i materiali e per l'ambiente."

"Come associazione impegnata sul territorio nell’ambito del riciclo, recupero e riutilizzo di materiali di scarto, pensiamo che AppCycle possa diventare un nodo di scambio fondamentale per mettere in comunicazione chi vuole disfarsi di oggetti e chi da essi voglia creare qualcosa di nuovo. Speriamo che AppCycle riesca a diffondere i concetti di upcycling e riciclo creativo, per promuovere la cultura del non-spreco e creare nuovi cicli virtuosi di vita per gli oggetti, ma anche a far risaltare finalmente il concetto di unicità racchiuso nell’arte del ri-creare."

Credono in noi…

Eventi, festival, workshop, talk con la partecipazione di Appcycle. Sei interessato a un nostro intervento nella tua manifestazione? Contattaci.

"Icchè ci vah ci vole è un festival di tre giorni che si svolge ogni anno all’interno dell’Estate Fiorentina. Nella cornice del parco di Villa Favard, si tengono performance di arte, musica, teatro, danza, workshop, laboratori aperti a tutti e incentrati sul tema della salvaguardia ambientale e della riqualificazione urbana. L’edizione 2016 ha visto la partecipazione di Appcycle che ha presentato un coinvolgente programma di laboratori sul riuso creativo degli oggetti, realizzati da artisti e associazioni che operano sul territorio."

"SOURCE Self-made Design ha come obiettivo primario quello di valorizzare gli oggetti e le creazioni, per far conoscere al pubblico fiorentino – e non solo - una selezione di progetti autoprodotti italiani e internazionali frutto di collaborazioni tra designers, architetti, progettisti e artigiani o realtà artigiane strutturate come "piccole industrie del manufatto" o ancora designers che realizzano direttamente le loro creazioni. L'autoproduzione è sempre più una risposta a qualsiasi crisi economica. Dunque il secondo obiettivo di SOURCE sarà quello di favorire l’incontro tra progettisti, artigiani, commercianti, clienti, grazie alla presentazione del prodotto finale e alla sua conoscenza reale (non virtuale). Inoltre, in base alla capacità del prodotto di generare interesse, questo potrà ottenere ulteriore visibilità ed essere “ospitato” presso i negozi partner dell’iniziativa. Appcycle è stata invitata a presentare il proprio progetto, in un talk alla presenza di altre realtà che si occupano di riutilizzo urbano e di materiali di scarto, attive in Toscana. "

"Il Festival dell'Economia Civile è un’iniziativa del Comune di Campi Bisenzio, Legambiente, Scuola di Economia Civile e Anci Toscana e patrocinata dalla Regione Toscana. L’Economia civile è un filone di studio che propone una visione del sistema socio-economico fondata su elementi come la reciprocità (poiché il mercato comporta relazioni di scambio), la fraternità (intesa come libero spazio di accettazione e sviluppo della persona), la felicità pubblica (come bene comune basato su relazioni senza le quali non c’è felicità individuale). Un’economia i cui attori sono in relazione con il territorio e con la propria comunità, alla quale partecipano e sulla quale investono, anche in termini culturali e personali, per promuovere lo sviluppo integrato della persona attraverso il soddisfacimento dei suoi bisogni materiali, socio-relazionali ed esistenziali. Alla prima edizione del festival, tenutasi a Campi Bisenzio dal 17 al 19 Novembre 2016, ha partecipato Appcycle, all’interno di un workshop sulla rigenerazione urbana. ”


Chi siamo

I rifiuti hanno ancora valore. Le cose che non sono più utili a te, possono esserlo per qualcun altro. La loro vita continua una volta fuori dalla porta.

Non ti è mai capitato di camminare per strada e notare utensili o complementi d’arredo ancora in buono stato? Hai mai pensato che, con una strategica riprogettazione creativa, sarebbero benissimo potuti tornare al loro posto?

Quello che stiamo mettendo a punto è un vero e proprio ECOSISTEMA, concepito per rigenerarele gli scarti. APPCYCLE sarà una piattaforma web e mobile, popolata da una COMUNITÀ di persone, imprese e associazioni che operano nel campo del riuso creativo. APPCYCLE vuol essere un punto di riferimento, dalla forte valenza identitaria, per questo settore in espansione e in cerca di visibilità a livello nazionale.

Non si tratterà semplicemente di un e-commerce, dove vendere oggetti restituiti a nuovo splendore, ma soprattutto di uno spazio che esalta la condivisione, il lavoro etico e le competenze dei nuovi “designer del riuso”.

Tutto questo si chiama upcycling, Incentiva la creatività, la responsabilità sociale, lo sviluppo di un’economia sostenibile e riduce, puntando ad azzerarli, gli sprechi legati alla continua produzione di nuovi prodotti da immettere sul mercato, icone di falsi bisogni. Uno di questi giorni l’upcycling potrebbe salvare il pianeta. Prima ancora, però, salverà i tuoi risparmi.

Appcycle nasce dallo spirito vulcanico di DOMENICO RISO, grande sostenitore dell’innovazione energetica, e da un team multidisciplinare che lo aiuta a rendere attuabile la sua visione eco-logica, passo passo.

Iscriviti alla newsletter per essere il primo a sapere la data di partenza del progetto ed avere notizie esclusive. Non facciamo spam.
Privacy Policy